Savoiardi

Torna a biscotti

Questo biscotto di nobili origini nacque alla corte dei duchi di Savoia alla fine del Xv secolo, in occasione di una visita del re di Francia. E' il più disponibile e versatile dei biscotti. Soffice e friabile, ama essere inzuppato o diventare ingrediente di altri dolci come la Charlotte, il Tiramisù, la Zuppa inglese. E' conosciuto in tutta Italia, dove ogni regione lo denomina diversamente: "Pistoccus de caffè" in Sardegna, o "Prestofatto" nel Molise. La sua forma particolare, allargata e oblunga, ha indotto gli Inglesi a chiamarlo "lady fingers", dita di dama, e i Francesi "Biscuit à la cuillère", biscotto a forma di cucchiaio.
Falicetto, mantenendo il nome originale, lo prepara con gli ingredienti fondamentali, farina, zucchero e uova, secondo l'antica ricetta dell'alta pasticceria.

Ingredienti principali
Solo il meglio.
Uova fresche categoria A, farina di grano tenero, zucchero, miele biologico della val Trebbia, vaniglia bourbon del Madagascar, buccia grattugiata di limone bio.


Chiedi informazioni